Improntabarre a DesignCircus

Improntabarre a DesignCircus

Il 25 e il 26 ottobre allo Spazio Dante 14  a Milano l’anteprima di DesignCircus
20 designer accuratamente selezionati vi aspettano con i loro esclusivi prodotti. Tra pezzi unici, anteprime e curiosità potrete conoscere e acquistare il meglio dell’autoproduzione. Complementi d’arredo, lampade, sculture e accessori fashion nati dalle menti e dalle mani di designer professionisti e appassionati.Tra cui le creazioni di Improntabarre, la collezione creata da Andrea Branciforti! Il Suo BN1 atterrerà direttamente dallo spazio negli ambienti di DesignCircus insieme ai due nuovi oggetti Luna e Holly . Interamente realizzati a mano e a tiratura limitata.

DesignCircus Via Dante, 14 Milano

 

 

Andrea Branciforti

Andrea Branciforti

Nel 1998 si laurea, presso l’Università degli studi di Palermo, in Architettura indirizzo Disegno Industriale e Arredamento, con la tesi su “La Ceramica Calatina dal ‘700 ai giorni nostri” e la realizzazione di un servizio da tavola in ceramica. Nel 1998 viene selezionato al concorso “Designin Craft Europe” indetto dalla Camera di Commercio di Torino con il progetto consistente in una seduta in legno: la Panca Da-Dà. Questa viene prototipata e realizzata da un’azienda torinese ed esposta a Torino, Monaco e Barcellona per il made in Italy.Nel 1999 viene nuovamente selezionato al concorso “Designin Craft Europe” con il progetto consistente in un contenitore per liquidi in ceramica: Brillo.  2001 entra nell’azienda di famiglia : Branciforti Ceramiche. Nel 2005 all’interno dell’azienda nasce  Improntabarre:..un luogo di idee, sogni e utopie che si proiettano nella realtà. Nel 2006 partecipa a XIXÈME BIENNALE INTERNATIONALE DE CÉRAMIQUE CONTEMPORAINE DE VALLAURIS ed è partner tecnico al concorso Siciliarchitettura presso l’Expa -galleria di architettura- di Palermo Nel 2007 presenta, insieme alla sorella Simona, la storia delle ceramiche di Caltagirone e la nuova collezione Improntabarre al programma Geo&Geo. Nello stesso anno viene presentata l’installazione Il Mare Parla con il poeta Yves Bergeret alla Pinacoteca della Provincia Regionale di Catania 14-20 Aprile e successivamente esposta a Venezia. Nel 2008 presenta, in occasione del congresso internazionale degli Architetti a Torino, la collezione CeramicheContaminate. Dal 2009 al 2010 è Partner tecnico e curatore del Museo Hoffmann di Caltagirone. Nel 2011 viene Selezionato al concorso « 150 Mani Collezione Italiana »con il progetto Art.in Tavola, con la collaborazione dei grafici Claudio Barone e Francesca Quaranta Successivamente scelto per la Biennale bis,curata da Vittorio Sgarbi. Il progetto è presentato al MIC di Faenza nella mostra « La conquista della libertà » Nel 2012 è invitato alla VI Mostra Internazionale di Ceramiche -Patti. Vive e lavora a Caltagirone

www.improntabarre.it

improntabarre

Improntabarre

Un luogo di idee, di sogni e di utopie che si proiettano nella realtà.
Un luogo in cui la riproducibilità del segno non è immune al gesto che lo crea.
Un luogo in cui il gesto semplice ma forte dell’esecutore fa parte del processo di realizzazione.
Un luogo nato dall’esigenza di confrontarsi e contaminarsi con altre esperienze artistiche.
Un luogo in cui il materiale che utilizzi riesce a riflettere il tuo stato d’animo e su cui puoi lasciare la tua piccola impronta…”
Andrea Branciforti

www.improntabarre.it/

bn1

BN1 Improntabarre

BN1, l’enigmatica conformazione ne hanno impedito fino ad oggi una corretta classificazione. Gli scienziati, erroneamente, l’hanno dapprima indicato come un PHO – Potentially Hazardous Object. Dopo il suo impatto con la terra le analisi hanno dimostrato che si tratta di una creatura amichevole con un corpo e una testa che danno vita ad una scultura illuminante. BN1 è in grado di replicarsi. Realizzato artigianalmente con la tecnica del colaggio in terraglia bianca (temperatura 1a cottura 980°, 2a cottura 960°), le varie componenti (occhi, antenne, testa e corpo) vengono assemblate a mano.

 

BN1
Terraglia bianca
E’ realizzata con tecnica a colaggio, smaltata e decorata a mano.
Le sue dimensioni b.cm 20

ETNA Improntabarre

ETNA Improntabarre

Non potevo non rendere omaggio a un così possente elemento fisico tanto amato quanto odiato dalle genti che vivono lungo i suoi pendii…
La sua composizione con cinque piatti da portata e la ciotola nella sua sommità come contenitore, la rendono maneggevole, poco ingombrante, ma soprattutto uno scrigno che piatto dopo piatto si apre per svelare il suo contenuto….
E’ realizzata in terraglia bianca e decorata a mano

 
Terraglia bianca
E’ realizzata con tecnica a colaggio, smaltata e decorata a mano.
Dimensioni b. cm. 23 b. cm. 12 h .cm. 37
Set da tavola